Coltivazione di verdura biologicaLa salvaguardia della salute della terra e dei suoi abitanti sono l'obbiettivo primario nella coltivazione biologica.

Nelle coltivazioni biologiche si utilizzano fertilizzanti naturali provenienti da sostanze organiche composte come il letame o sovesci (piante appositamente seminate per incorporarle successivamente nel terreno)quali trifoglio e senape.

Non vengono utilizzate sostanze chimiche di sintesi : insetticidi, anticrittogamici, pesticidi, diserbanti, concimi e neppure OGM (Organismi Geneticamente Modificati).

La Rotazione delle colture permette di non coltivare per più stagioni consecutive lo stesso ortaggio nel medesimo terreno, evitando ai parassiti di di trovate un'ambiente favorevole per il loro sviluppo e permettendo l'utilizzo meno intensivo e più razionale di sostanze nutrienti del terreno.

La coltivazione contemporanea di piante diverse (consociazione) l'una sgradita ai parassiti dell'altra.

In difesa delle coltivazioni da parassiti e altre avversità si interviene esclusivamente con sostanze naturali vegetali, utili insetti che si nutrono di parassiti.Per correggere struttura e caratteristiche chimiche del terreno e difendere le coltivazioni dalle crittogame vengono impiegati minerali naturali e farina di roccia