Associazione Ecologista di Promozione Sociale

La Gemma della Vita – Gruppo di Acquisto Solidale

Via Lancia, 19 – 10024 Moncalieri (TO)

P.Iva 10303580012

 

Bilancio d’esercizio al 31.12.2013

 

  1. Presentazione dell’Associazione.

  • Descrizione

L’Associazione persegue fini di utilità sociale nei confronti degli associati o di terzi, ha durata illimitata ed è senza scopo di lucro. E’ apartitica, aconfessionale e ispira le norme del proprio ordinamento interno a principi di democrazia e di uguaglianza dei diritti di tutti gli associati. Non persegue scopi di lucro e non procede, in nessun caso, alla divisione degli utili tra gli associati, nemmeno in forma indiretta.

  • Oggetto sociale/modalità

L’associazione promuove la nascita di banche del tempo, gruppi di acquisto solidali e tutte le iniziative collaterali come banche del sapere e mercatini del riuso necessarie al raggiungimento dello scopo sociale spazi di riflessione sui temi dell’ecologia, della “decrescita” economica felice, del sostegno alle famiglie (vulnerabilità sociale).

  • Finalità/interessi da perseguire

La Gemma della Vita è presente sul territorio con il Gruppo d’Acquisto Solidale e Partecipato (GASP) all’interno del quale si è sperimentato con successo l’utilizzo dello Scec (buono sconto solidale), inoltre alcuni gruppi territoriali hanno realizzato dei singoli progetti:

    • a Moncalieri il Libero Scambio o Giornata del Baratto

    • il Forum delle Economie Solidali e Sostenibili.

    • A Moncucco il Doposcuola autogestito dai genitori

    • A Grugliasco la piattaforma distributiva del GAS

 

Sono in fase di elaborazione a Torino due progetti:

    • a Campidoglio il progetto EcoBorgo

    • a Vanchiglia il progetto del Laboratorio di gastronomia legato al GAS

 

  • Situazione soci e fornitori e principali attività avviate

Al 31.12.2013 risultano iscritti 141 soci su 336 richieste di associazione (a partire dal 2010), di cui 50 attivi nel corso dell’esercizio. Sono state effettuate 31 consegne di merce acquistata da 4 produttori agricoli regolarmente iscritti all’albo degli operatori biologici, di cui 3 della provincia di Torino (Bio km0).

Il tema portante del gruppo d’acquisto è stata la Sovranità Alimentare (vedi 2012) unitamente alla lotta allo spreco, così riassunta egregiamente dal Direttore Generale della FAO, José Graziano da Silva: “ Ogni anno, il cibo che viene prodotto, ma non consumato, sperpera un volume di acqua pari al flusso annuo di un fiume come il Volga, utilizza 1,4 miliardi di ettari di terreno (quasi il 30 per cento della superficie agricola mondiale) ed è responsabile della produzione di 3,3 miliardi di tonnellate di gas serra. Oltre a questo impatto ambientale, le conseguenze economiche dirette di questi sprechi (esclusi pesci e frutti di mare), si aggirano intorno ai 750 miliardi di dollari l’anno. Queste tendenze mettono un’inutile e insostenibile pressione sulle risorse naturali più importanti, e devono essere invertite", ed ha affermato che: "Tutti (agricoltori e pescatori, lavoratori nel settore alimentare e rivenditori, governi locali e nazionali, e ogni singolo consumatore) devono apportare modifiche a ogni anello della catena alimentare per evitare che vi sia spreco di cibo e invece riutilizzare o riciclare laddove è possibile. Oltre all’imperativo ambientale, ve n’è anche uno di natura etica: non possiamo permettere che un terzo di tutto il cibo che viene prodotto nel mondo vada perduto, quando vi sono 870 milioni di persone che soffrono la fame”.

Nel corso del 2013 è inoltre iniziata a Moncalieri in collaborazione con altre associazioni del territorio l’iniziativa del “Libero Scambio” che comprende: “La Giornata del Baratto”, il “Forum delle Economie Solidali e Sostenibili”, il “Pasto Condiviso” ed i “Balli Folk Internazionali” . L’obiettivo dichiarato è quello di sviluppare a livello locale un modello di economia non monetaria, solidale e sostenibile, partendo dalle persone e dagli oggetti quotidiani.

A novembre su richiesta delle 10 famiglie interessate è partita a Moncucco la gestione del doposcuola patrocinato dal Comune ed autogestito dai genitori con l’ausilio dei voucher per il lavoro accessorio.

 

  1. Principali eventi del 2013.

    • Gennaio

      • Partecipazione al concorso “Le Stelle del Biologico” indetto dal MIPAAF

    • Febbraio

      • Iscrizione al Registro delle Associazioni di Moncalieri

      • Inizia la sperimentazione dello Scec all’interno del Gruppo di Acquisto con due fornitori e due modalità differenti; la sperimentazione è terminata a giugno

    • Marzo

      • Si introduce la vendita a cassette miste (senza possibilità di scegliere i prodotti contenuti) per i piccoli consumatori.

    • Aprile

      • Prima edizione del Libero Scambio al Giardino delle Rose presso il Castello di Moncalieri, patrimonio Unesco e con il patrocinio del comune di Moncalieri.

    • Maggio

      • Primo incontro del progetto EcoBorgo presso l’EcoCasa Perla a Torino

    • Giugno

      • Seconda edizione del Libero Scambio a Moncalieri

    • Luglio

      • Su invito degli organizzatori si organizza una giornata di Libero Scambio a Trofarello

    • Agosto

      • Si trasferisce la piattaforma distributiva del GAS dalla Scuola Steineriana il Chicco di Grano di Grugliasco all’ Azienda Agricola Biologica Bosco di Nichelino, parte una seconda iniziativa del progetto “Il Rifiuto del Rifiuto” con la raccolta ed il riutilizzo degli imballaggi.

    • Settembre

      • Terza edizione del Libero Scambio a Moncalieri

      • Partecipiamo alla Giornata del Volontariato al Foro Boario di Moncalieri.

      • Partecipiamo alla Festa dei Vicini

    • Ottobre

      • Il primo fornitore si associa alla Gemma della Vita dando origine ad un primo scambio di prodotti (forniture contro acquisti).

      • Organizziamo il Doposcuola autogestito a Moncucco c/o la scuola locale e con il patrocinio del Comune di Moncucco

    • Novembre

      • Inizia la lavorazione dei prodotti ortofrutticoli presso la nostra piattaforma, riusciamo in questo modo a permettere gli ordini anche per piccoli quantitativi (cassette miste con i prodotti scelti) e non solo più per cassette di prodotto, si realizzano per ogni prodotto oltre alla cassetta intera generalmente di 8/12 Kg anche pezzature da 1-3-5 Kg di ogni prodotto.

      • Viene realizzata presso casa Zoe a Moncalieri la prima edizione di Libero Scambio tematico legato a giochi, vestiti ed attrezzature per bambini.

      • Si organizza con altre associazioni la prima serata di raccolta fondi a favore di un progetto solidale.

    • Dicembre

      • Arrivano i contributi per il progetto Reciproca Solidarietà e Lavoro Accessorio e viene acquistata la prima tranche di voucher

      • Quarta edizione del Libero Scambio a Moncalieri

 

Durante il corso dell’anno si è inoltre continuato il processo di organizzazione dell’associazione distribuendo incarichi e competenze ai soci che si sono resi disponibili e si sono pertanto strutturati i seguenti gruppi di lavoro:

  • Coordinatori

  • Segreteria

  • Tesoreria

  • Comunicazione

trasversali tra tutti i gruppi territoriali, mentre informatica, listini e piattaforma hanno continuato a far capo ad un’unica persona per settore.

 

  1. Commento sull’andamento economico dell’Associazione al 31.12.2013.

L’esercizio 2013 si chiude con un risultato positivo pari ad Euro 6.124 (Euro 145 al 31.12.2012), registrando un incremento di Euro 5.978. Le componenti che hanno concorso alla formazione del risultato, confrontate con i dati al 31.12.2012, sono sintetizzate negli schemi di stato patrimoniale e di conto economico, di seguito riportati:

Valori in Euro

 Stato patrimoniale

31.12.2013

31.12.2012

 

 

 

Attività

 

 

Disponibilità liquide

9.731

3.461

Contributi da ricevere

800

0

Anticipi a fornitori

889

0

A) Totale attività

11.420

3.461

 

 

 

Passività

 

 

Debiti verso soci

800

784

Debiti verso fornitori

1.035

2.428

Debiti verso banca

0

103

B) Totale passività

1.835

3.315

 

 

 

A-B) Attivo - passivo

9.585

145

- di cui risultato d`esercizio

6.124

145

- di cui saldo apertura banca

3.461

0


Valori in Euro

Conto economico

31.12.2013

31.12.2012

 

 

 

Ricavi

 

 

Acquisti dei soci

11.435

6.006

Contributi attivi

7.200

270

A) Totale ricavi

18.635

6.276

 

 

 

Costi

 

 

Acquisti da fornitori

11.435

5.867

Sconto SCEC

25

0

Acquisto voucher

800

0

Spese c/c

250

263

Arrotondamenti passivi

1

0

B) Totale costi

12.511

6.131

 

 

 

A-B) Risultato d`esercizio

6.124

145

 

Nel corso dell’esercizio i servizi resi ai soci hanno registrato un incremento economico del 90%, raggiungendo un volume di acquisti pari ad Euro 11.435.

Il risultato 2013 beneficia positivamente di contributi a fondo perduto stanziati dal Comune di Moncalieri a fronte del progetto “Reciproca Solidarietà e Lavoro Accessorio” cofinanziato dalla Compagnia San Paolo e dalla Città di Moncalieri, per complessivi Euro 8.000.

Di questi, una quota di Euro 7.200 è stata consegnata a favore dell’Associazione nel corso dell’esercizio, mentre la restante quota di Euro 800, da noi anticipata, verrà recuperata nel corso dell’esercizio 2014.

Le disponibilità liquide ammontano ad Euro 9.731 (Euro 3.461 al 31.12.2012); tale saldo è legato alla registrazione dei seguenti avvenimenti:

  • contributi ricevuti per Euro 7.200;

  • versamenti effettuati da soci nel corso dell’esercizio per Euro 12.247;

  • pagamenti fornitori per Euro 12.827, di cui Euro 2.427 riferito a fatture di competenza dell’esercizio 2012;

  • spese di tenuta conto corrente per Euro 350, di cui Euro 100 di competenza del 2012.

Si segnala inoltre che anche per l’esercizio 2013, come per quello precedente, tutte le operazioni finanziarie dell’Associazione sono state gestite attraverso un conto corrente bancario tenuto presso Banca Etica, al fine di rendere immediatamente verificabili le operazioni stesse.

Fra le attività sono inoltre inclusi anticipi a fornitori per Euro 889; l’intero importo è riferibile ad un unico soggetto che è fornitore e dal 2013 contemporaneamente anche socio acquirente dell’Associazione. La collaborazione iniziata verso la fine dell’anno ha lo scopo di sperimentare forme diverse di collaborazione aventi lo scopo di superare il concetto di “merce” e di “mercato” arrivando se possibile alla programmazione, allo scambio ed a forme di autoproduzione solidali tra i soci.

I debiti verso soci ammontano ad Euro 800 e sono sostanzialmente in linea con l’esercizio precedente (Euro 784); sono attribuibili a versamenti di denaro che devono essere ancora convertiti in ordini di acquisto da parte dei soci stessi.

I debiti verso fornitori ammontano ad Euro 1.035 (Euro 2.428 al 31.12.2012) e sono riferiti per intero a consegne di competenza 2013, effettuate a fine esercizio e non ancora pagate alla data di bilancio.

L’Associazione non necessità di bilancio preventivo in quanto i costi da sostenere sono direttamente legati alla volontà d’acquisto e di iniziativa dei singoli soci e da questi finanziate.

 

  1. Conclusioni.

Anche nel corso del 2013 si è proceduto a sviluppare la parte di programma per cui siamo stati in grado di reperire risorse sia economiche che umane in grado di portare avanti i progetti stessi.

Si sono inoltre gettate le basi per il lavoro del primo semestre 2014, la filosofia che ci caratterizza ci ha pertanto permesso di arrivare a risultati finali superiori alle previsioni iniziali e ad accantonare, ma non abbandonare, alcuni progetti attualmente non realizzabili.

Aspetti realizzati con il Gruppo di Acquisto:

  • il programma gestionale che consente di gestire on line offerta, ordine, logistica, pagamenti con tutte le loro variabili e senza l’utilizzo di supporto cartaceo (Salviamo gli Alberi)

  • la logistica per la distribuzione con il recupero e riutilizzo degli imballaggi (Rifiuti Zero)

  • un parco fornitori che applicano il metodo Biologico (ecologia) accettano gli scec (solidarietà) e riutilizzano gli imballaggi (decrescita),

  • la filiera corta.(/km0) o diretta (aree di vocazione produttiva) e un radicale intervento sulla catena del valore con un ottica etica (sovranità alimentare) ed un interessante prezzo finale (risparmio).

Aspetti realizzati con il Libero Scambio:

  • inizio della collaborazione con le Istituzioni (Comune di Moncalieri)

  • un primo esempio di economia non monetaria, solidale e sostenibile, partendo dalle persone e dagli oggetti quotidiani.

  • l’organizzazione di un evento in collaborazione con altre associazioni

Con l’iniziativa “Reciproca Solidarietà e Lavoro Accessorio” si sono inoltre iniziati a fine anno due nuovi progetti di contrasto alla Vulnerabilità Sociale da svilupparsi nel corso del 2014.

Nel corso del 2013 non siamo stati in grado di promuovere nuovi eventi culturali ne di proseguire con l’esperienza delle Cene della BioDiversità.